Recensione Raspberry Pi 4: il Pi più potente di sempre

Non mentirò. Quando ho sentito che il Raspberry Pi 4 Model B - secondo i suoi creatori - avrebbe fornito "prestazioni desktop paragonabili ai sistemi PC x86 entry-level", ho provato un brivido di eccitazione nerd.

Il design leggero del Raspberry Pi ha avuto la tendenza a limitarlo a progetti hobbistici e ruoli IoT, piuttosto che primari compiti del server desktop o domestico, ma il Raspberry Pi 4 Model B è senza dubbio l'aggiornamento più significativo della piattaforma storia. L'umile Pi potrebbe davvero conquistare il desktop?

LEGGI SUCCESSIVO: Recensione Raspberry Pi 3 B +

Recensione Raspberry Pi 4: cosa devi sapere

Il Raspberry Pi 4 Model B è, fisicamente, quasi identico al Pi 3 Model B + dello scorso anno, ma l'hardware è stato aggiornato in diversi modi. Al posto della vecchia presa HDMI, ora dispone di due porte micro-HDMI, in grado di pilotare una coppia di display 4K a 60Hz. Il anche la presa di corrente è stata aggiornata, con un moderno connettore USB di tipo C e due delle quattro porte USB ora supportano SuperSpeed ​​USB 3.

Immagine 2 di 10

All'interno, il Pi 4 ha una CPU più potente e, mentre 1 GB di RAM rimane l'impostazione predefinita, per la prima volta è possibile specificare opzionalmente 2 GB o addirittura 4 GB di RAM. Tutto sommato, è un pacchetto che affronta molti dei limiti del precedente hardware Pi.

Acquista da Farnell


Recensione Raspberry Pi 4: prezzo e concorrenza

Il Raspberry Pi 4 standard viene fornito con 1 GB di RAM e costa lo stesso del Raspberry Pi 3 Model B +, il che significa che puoi aspettarti di pagare circa £ 34 per la scheda nuda. Le versioni da 2 GB e 4 GB dovrebbero arrivare a circa £ 44 e £ 54 rispettivamente.

Se non hai bisogno di tutta la potenza del nuovo Pi, il taglio Raspberry Pi 3 Model A + è ancora disponibile per soli £ 23. Senza dubbio questo sarà sostituito da un Raspberry Pi 4 Model A ad un certo punto ma, se le versioni precedenti sono una guida, ciò potrebbe non accadere fino all'altro lato del Natale.

Anche le alternative più strane includono il Raspberry Pi Zero WH e il nostalgico BBC micro: bit, entrambi disponibili online per meno di £ 20. Oppure, i contendenti più potenti includono il Asus Tinker Board (il tuo per £ 60 con 2 GB di RAM) e il robusto Udoo X86 II basato su Intel, che può essere avuto con 4 GB di memoria integrata per circa £ 230.

Recensione Raspberry Pi 4: caratteristiche e design

Uno sguardo e non ci sono dubbi: questo è un Raspberry Pi. Si presenta come una tavola nuda, mantenendo il familiare Fattore di forma 85,6 x 56,5 mm, connettore GPIO a 40 pin della piattaforma e slot per schede microSD per il sistema Conservazione.

Vedi correlati 

Raspberry Pi 3 Model B + review: il nuovo Pi ottiene un gradito aumento delle prestazioni
Recensione Raspberry Pi 3 Model A +: più piccolo, più economico e il Pi più allettante

Ma è tutt'altro che un caso della stessa vecchia, stessa vecchia. Per cominciare, il Raspberry Pi 4 Model B, finalmente, porta SuperSpeed ​​USB sulla piattaforma Raspberry Pi. Le sue due porte USB 3 sono limitate a 5 Gbit / sec, ma è ancora un ordine di grandezza più veloce delle porte USB 2 legacy che si trovano accanto a loro.

Il modulo Bluetooth integrato, nel frattempo, è stato aggiornato dalla versione 4.2 alla versione 5 e include anche il supporto per Bluetooth Low Energy. Gigabit Ethernet è ancora presente e corretto (così come la possibilità di utilizzare PoE tramite un HAT) e anche l'A / V composito, il display DSI e le porte della fotocamera hanno fatto il salto.

Anche il controller Wi-Fi 802.11ac dual-band rimane invariato, ma la connessione Gigabit Ethernet non è più limitato a 300 Mbits / sec, come nella generazione precedente, e ora può inviare e ricevere dati a pieno 1.000 Mb / sec. In combinazione con l'arrivo di USB 3, questo apre nuove possibilità per l'utilizzo del Pi come host di archiviazione in rete.

Immagine 3 di 10

Alcune altre modifiche significano che il nuovo Pi non funzionerà perfettamente con custodie e accessori progettati per modelli precedenti, ma pensiamo che ne valga la pena. Per uno, l'arrivo di due porte micro-HDMI, al posto del vecchio connettore HDMI full-size, significa che potrebbe essere necessario investire in un nuovo cavo ma significa anche che ora puoi facilmente impostare una configurazione a doppio display, con risoluzioni fino a 4K a 60Hz supportato.

Anche il connettore di alimentazione micro USB è stato sostituito da una presa USB Type-C. Questa è una buona chiamata, poiché la vecchia porta non è più convenientemente universale e dovrebbe essere più facile trova un alimentatore di tipo C con abbastanza succo per mantenere il Raspberry Pi 4 Model B in esecuzione al massimo velocità. Vale la pena notare, tuttavia, che a causa di alcune strane decisioni di progettazione, ci sono alcuni alimentatori e cavi USB Type-C che non funzioneranno correttamente con Raspberry Pi 4, in particolare quelli che sono più potenti e sono "contrassegnati con e".

Questo mi porta all'aggiornamento di base. Il processore Broadcom BCM2711 da 1,5 GHz del Raspberry Pi 4 potrebbe non sembrare un enorme passo avanti rispetto al BCM2837 da 1,4 GHz dell'ultima generazione, ma le velocità di clock non raccontano tutta la storia. Il modello precedente era basato sulla microarchitettura ARM Cortex A53 di fascia media, mentre il nuovo utilizza un design A72 ottimizzato per le prestazioni.

Ciò conferisce al Raspberry Pi 4 Model B un sostanziale aumento di velocità rispetto ai modelli precedenti, come vedremo di seguito. Significa anche che ottieni una GPU più potente che mai, che supporta la grafica OpenGL ES 3 (rispetto alla precedente ES 2 standard) e acquisisce la capacità di decodificare video 4K H.265 a 60 fps, oltre al supporto del vecchio Pi per la decodifica e la codifica Flussi H.264.

Per coronare il tutto, le opzioni RAM aggiuntive offrono spazio per attività più grandi e più impegnative: anche se si noti che i moduli di memoria sono saldati sulla scheda, quindi non è possibile iniziare in piccolo e aggiornare dopo.

Immagine 9 di 10

Recensione Raspberry Pi 4: prestazioni

Il Raspberry Pi 4 Model B è sicuramente più veloce dei suoi predecessori; gli ultimi benchmark sintetici mostrano importanti miglioramenti in quasi ogni tipo di operazione. È un passo avanti molto più grande rispetto alla progressione precedente, dal Raspberry Pi 3 Model B al B +.

Fin qui tutto bene. Tuttavia, come ho già detto, questo aggiornamento non riguarda solo lo scricchiolio dei numeri. La Raspberry Pi Foundation ha parlato del potenziale del Raspberry Pi 4 come uno scopo generale desktop e così, oltre alla nostra solita serie di test, ho anche provato a eseguire il nostro desktop standard punti di riferimenti. È stato gratificante facile da fare poiché sono basati sugli strumenti freeware ImageMagick, Handbrake e VLC, tutti inclusi nell'ultima versione di Raspbian.

Qui il Pi è inciampato un po '. Sebbene la CPU aggiornata abbia i suoi punti di forza, il sistema nel suo insieme chiaramente non è progettato per masticare grandi set di dati e la versione di fascia alta da 4 GB del Raspberry Pi 4 ha ottenuto solo 4,9 nel test di modifica delle immagini, 8,3 nel test di editing video e 7 nel test multitasking, per un punteggio complessivo di 7. Per metterlo nel contesto, il nostro PC di base (un desktop Core i5-4670K) ha elaborato la nostra cartella piena di immagini da 40 megapixel in 1 minuto e 44 secondi, mentre il Pi ha impiegato circa 35 minuti. Su un Pi da 1 GB i test non venivano eseguiti affatto, interrompendosi immediatamente con un errore di memoria insufficiente.

Immagine 4 di 10

I nostri benchmark hanno anche rivelato che la CPU del Pi 4 si surriscalda abbastanza rapidamente sotto carico intenso. Mentre stavo eseguendo i test, l'icona di avviso termico è comparsa ripetutamente, indicando che la velocità di clock era stata ridotta per evitare il surriscaldamento. Se vuoi davvero ottenere il meglio dall'hardware del Pi 4, dovrai affrontare il problema del calore.

Fortunatamente, in linea con la filosofia Pi, ci sono molte soluzioni economiche e affascinanti in offerta. Non esiste un sistema di raffreddamento ufficiale per il Pi, ma sono stato in grado di acquistare un dissipatore di calore adesivo senza marchio e una ventola compatta da thepihut.com per un totale di £ 3.

Immagine 10 di 10

Poiché la scheda e la custodia Pi standard non hanno alcun supporto per una ventola, ho finito per rimuovere il coperchio della custodia e attaccare il mio direttamente sulla scheda usando Blu Tack: per una soluzione più ordinata e permanente potrebbe essere necessario personalizzare la custodia o pagare un po 'di più per un ventilatore progettato specificamente per Pi.

Anche se la mia soluzione di raffreddamento potrebbe non essere stata elegante, ha eliminato con successo l'indicatore di limitazione. Il punteggio di editing delle immagini ha beneficiato a malapena, salendo solo da 4,9 a 5, ma le prestazioni nell'editing video impegnativo e il test multitasking è stato più o meno raddoppiato, rispettivamente a 18,6 e 13,6, con un punteggio complessivo di 13.9.

Immagine del dissipatore di calore Raspberry Pi in alluminio Aukru, confezione argento da 4 (3 + 1)
Acquista ora

Chiaramente, un fan aftermarket è la chiave per realizzare il pieno potenziale di prestazioni del Pi, anche se anche in questo caso è un tratto chiamare il Raspberry Pi un sostituto del desktop praticabile. Tieni presente anche che una ventola legherà i pin di alimentazione a 5 V del tuo header GPIO (a meno che tu non utilizzi una fonte di alimentazione fuoribordo) e non esiste una tecnologia intelligente qui per variare la sua velocità in base alle esigenze del sistema: il modello a basso costo che ho provato ha prodotto un ronzio udibile per tutto il tempo in cui il Pi è stato alimentato su.

Mi sono anche chiesto se le cose potessero essere migliorate riducendo la dipendenza del Pi dalla memoria microSD a bassa larghezza di banda. Poiché il Raspberry Pi 4 ti offre la possibilità di collegare un supporto esterno ad alta velocità tramite USB 3, ho provato sperimentalmente a ripetere il test di modifica delle immagini con i file di origine e di destinazione che si trovano su un SSD esterno (un SSD Adata SU900 collegato tramite un cavo Seagate GoFlex da USB a SATA se è necessario conoscere il dettagli). Alla fine, questo ha fatto poca differenza: il punteggio del test è stato portato solo in minima parte a 5,3.

Aggiornamento delle prestazioni

Da quando questa recensione è stata pubblicata originariamente, sono stati rilasciati due aggiornamenti del firmware per Raspberry Pi 4. Il primo, che è arrivato pochi giorni dopo il rilascio dell'hardware, è stato progettato specificamente per far funzionare il controller USB più fresco; in precedenza questo era stato uno dei componenti più caldi del Pi, contribuendo alle alte temperature interne che ostacolavano le prestazioni del processore.

Quando abbiamo ritestato il Pi con il nuovo firmware, abbiamo scoperto che la CPU era effettivamente in grado di funzionare a piena velocità più a lungo. Ho visto un aumento del 14% nel nostro benchmark di editing delle immagini e un miglioramento del 19% nel test di editing video; anche il test multitasking intensivo si è concluso più velocemente del 5%. Per metterlo nel contesto, tuttavia, l'aggiornamento porta il Pi 4 da un punteggio di benchmark complessivo di 7 a 7,5, non un impulso trasformativo.

È stato anche scoperto che le prestazioni USB potrebbero essere ridotte dal nuovo firmware e per risolvere questo problema è stato rilasciato un secondo aggiornamento a settembre 2019. Ciò ha ripristinato le velocità USB al punto in cui dovrebbero essere, e la buona notizia è che, questa volta, le prestazioni della CPU non sono state compromesse.

Se speravi di vedere ulteriori vantaggi che potrebbero portare il Pi 4 più vicino ai livelli di prestazioni del PC desktop, tuttavia, rimarrai deluso. Ho ripetuto i nostri benchmark dopo aver installato l'aggiornamento e ho visto risultati che erano entro pochi punti percentuali dei punteggi originali.

Acquista da Farnell


Recensione Raspberry Pi 4: verdetto

Il Raspberry Pi 4 Model B è utilizzabile come PC desktop? Beh, forse. Mentre ti muovi sul desktop Raspbian, tutto sembra fluido e reattivo e l'hardware video migliorato ti consente di goderti film HD su un monitor mentre lavori su un secondo. Se scegli il modello da 2 GB o 4 GB, puoi anche aprire un discreto numero di schede del browser.

Eppure, sebbene questo sia il Pi più veloce di sempre, è ancora molto più lento di un desktop tradizionale. Ciò potrebbe non essere evidente quando scrivi email o scrivi clerihews in LibreOffice ma dà il via a un carico di lavoro medio - come modificare una foto, codificare un MP3 o comprimere un pacchetto di file - e il divario di prestazioni è imperdibile. Potrebbero passare solo poche generazioni prima che il Pi possa davvero essere definito un personal computer tradizionale, ma non siamo ancora arrivati.

Quindi mettiamo da parte queste ambizioni irrealistiche. Il Raspberry Pi è stato originariamente concepito come una piattaforma divertente, accessibile e, soprattutto, conveniente per la programmazione, i progetti di automazione domestica o semplicemente per armeggiare con Linux. Il Raspberry Pi 4 Model B fa tutto questo in un pacchetto che è più sottile e più versatile che mai, allo stesso prezzo minimo del modello originale.

Guardala così ed è impossibile sentirsi delusi. No, il Raspberry Pi non è pronto per sostituire il tuo PC principale ma, alle sue stesse condizioni, è un fantastico aggiornamento di quello che era già un piccolo computer irresistibile.

Specifiche Raspberry Pi 4

Processore Quad-core Broadcom BCM2711B0 da 1,5 GHz (ARMv8-A)
Grafica

Broadcom VideoCore VI

RAM LPDDR4 da 1 GB / 2 GB / 4 GB
Conservazione microSD
senza fili Wi-Fi 802.11ac dual-band; Bluetooth 5 e LE 
Ethernet Gigabit Ethernet a piena velocità
GPIO Intestazione a 40 pin
Dimensioni

88 x 58 x 19,5 mm

Porti

2 x micro-HDMI (4K 60Hz), 2 x USB 3, 2 x USB 2, Gigabit Ethernet, USB Type-C (solo alimentazione) jack audio da 3,5 mm con supporto video composito, interfaccia seriale fotocamera, interfaccia seriale display

Recensione Raspberry Pi 4: il Pi più potente di sempre

Recensione Raspberry Pi 4: il Pi più potente di sempreFondotinta Raspberry Pi

Non mentirò. Quando ho sentito che il Raspberry Pi 4 Model B - secondo i suoi creatori - avrebbe fornito "prestazioni desktop paragonabili ai sistemi PC x86 entry-level", ho provato un brivido di ...

Leggi Di Più
Recensione della stampante Pipsta Raspberry Pi

Recensione della stampante Pipsta Raspberry PiFondotinta Raspberry Pi

Quando si tratta di flessibilità, niente batte il Raspberry Pi - C'è un numero enorme di distribuzioni software, tutorial di progetto e accessori disponibili per la scheda minuscola. Pipsta vuole ...

Leggi Di Più
instagram story viewer