Recensione di Google Chromecast 2018: ancora uno dei modi migliori per rendere smart la tua TV

Google ha rilasciato il nuovo Chromecast poco prima del suo recente evento #MadeByGoogle, ma non lo ha menzionato affatto durante il lancio, concentrandosi invece sul Hub domestico, Pixel 3 e Pixel Slate. La ragione di ciò è ora abbastanza ovvia: non c'è molto da dire sul nuovo dispositivo di streaming multimediale dell'azienda.

Lo streamer di terza generazione ha subito una sottile riprogettazione e ora riproduce video 1080p a 60 fps (nelle app che lo supportano) dove il suo predecessore raggiungeva il massimo a 1080p 30 fps. Google afferma inoltre di essere più veloce del 15% rispetto al suo predecessore, ma senza il supporto 4K, questo è quasi l'intera portata delle novità del dispositivo di streaming. Quindi, l'ultimo dongle di Google vale £ 30 dei tuoi sudati guadagni? Continuate a leggere per scoprirlo.

Acquista ora da John Lewis


Recensione Chromecast 2018: cosa devi sapere

Un altro sottile miglioramento è che questo Chromecast supporterà a un certo punto lo streaming multi-room (la funzione non è disponibile al momento del lancio) come attualmente offerto da Chromecast Audio. Altrimenti, il Chromecast di terza generazione è lo stesso dispositivo di streaming che abbiamo imparato a conoscere e ad amare.

Immagine 6 di 7

Alimentato tramite micro-USB, si collega alla porta HDMI della TV ed è controllato dal tuo smartphone, computer o dispositivo Google Home. Non esiste un'interfaccia utente, ma, come prima, puoi utilizzarla per trasmettere da app compatibili e riprodurre lo schermo del tuo telefono o computer Android direttamente sulla TV.

Vedi correlati 

Miglior altoparlante intelligente 2021: i migliori altoparlanti intelligenti che puoi acquistare nel Regno Unito
Recensione di Chromecast Ultra: hai davvero bisogno di questo streamer?

Oltre a supportare la maggior parte delle app per TV e film come BBC iPlayer, Netflix, YouTube, Now TV, BT Sport e All4, il Chromecast di Google funziona con una serie di app di streaming musicale. Questi includono Spotify, Soundcloud, Deezer, TuneIn Radio e, naturalmente, Google Play Music. Ultimo ma non meno importante, il Chromecast può anche essere utilizzato per riprodurre una libreria di giochi in crescita e puoi anche trasmettere qualsiasi cosa dalla tua libreria multimediale domestica tramite Plex.

Recensione Chromecast 2018: prezzo e concorrenza

Per quanto riguarda i dispositivi che si collegano in modo discreto alla parte posteriore del televisore, la principale concorrenza del Chromecast proviene dal Roku Express (£ 29) e Amazon Fire TV Stick (£ 39,99). Entrambi i dispositivi supportano lo streaming a 1080p, offrono una gamma simile di app (con poche eccezioni) e sono dotati di comodi telecomandi per navigare nelle rispettive interfacce.

Se vuoi la riproduzione 4K, però, dovrai scegliere tra Chromecast Ultra (£ 69), Amazon Fire TV Stick 4K (£ 50) e Roku Streaming Stick + (£80). Amazon Fire TV Stick 4K si distingue tra questi dispositivi non solo per il suo prezzo inferiore, ma anche perché viene fornito con il nuovissimo telecomando Alexa, che può controllare una serie di funzioni sui dispositivi a infrarossi e consente anche di visualizzare i feed della telecamera in diretta, nonché di controllare altre smart home compatibili dispositivi.

Immagine di Fire TV Stick 4K Ultra HD con telecomando vocale Alexa | lettore multimediale in streaming
£49.99Acquista ora

Ultimo ma non meno importante, c'è Ora lo Smart Stick della TV, che ha lo stesso hardware del Roku Streaming Stick + ma costa solo £ 15. Il problema è che può riprodurre solo video a 1080p (ora i programmi TV sono limitati a 720p) e mancano alcune app di streaming popolari, ad esempio non c'è Amazon Prime Video.

Recensione di Chromecast 2018: funzionalità e app

La cosa migliore del Chromecast è quanto sia semplice, sia in termini di design che di usabilità. Non c'è confusione sotto la TV come con un set-top box e non c'è nemmeno un telecomando da perdere, il che lo rende il dispositivo perfetto per l'uso domestico e per i viaggi. In effetti, dopo aver aggiunto il tuo Chromecast alla rete domestica tramite l'app Google Home sul telefono, puoi farlo iniziare a trasmettere contenuti multimediali semplicemente toccando l'icona appropriata da un'app mobile compatibile o dallo streaming video giocatore.

Immagine 4 di 7

Ciò è particolarmente utile se stai riproducendo qualcosa sul tuo telefono o laptop e vuoi continuare a guardarlo sulla TV senza trovarlo di nuovo in una nuova interfaccia. Inoltre, il tuo telefono dice al Chromecast solo dove trovare lo streaming (e non trasmette sempre il file media) non è necessario preoccuparsi che la riproduzione si interrompa o si interrompa se si lascia la stanza o la batteria del telefono muore.

Acquista ora da John Lewis & Partners

Tuttavia, ci sono naturalmente degli svantaggi nell'avere un telecomando. Un problema è che, se la batteria del telefono si scarica, perdi i mezzi per controllare ciò che stai guardando in TV. Non è un grosso problema se hai un altro dispositivo Android o Google Home da cui tu o qualcun altro potete prendere il controllo, ma non è ancora l'ideale.

E, per alcune persone, l'idea di trovare qualcosa da guardare su un piccolo schermo del telefono (invece di navigare su lo schermo della TV) sarà sufficiente per rimandarli: se suona come te, stai meglio con un Roku Express o Amazon Fire TV Stick, entrambi dotati di telecomandi dedicati e interfacce utente.

Immagine 7 di 7

Se sei felice di controllare tutto da un telefono o tablet, il Chromecast funziona perfettamente con una vasta gamma di app. La maggior parte delle app TV catch-up, tra cui BBC iPlayer, ITV Hub e All4 e My5, sono compatibili con il dispositivo, e puoi anche guardare i contenuti di servizi premium come Netflix, Google Play Movies, Now TV e BT Sport.

Per quanto riguarda le app che offriranno 1080p a 60 fps, purtroppo la tua ipotesi è buona quanto la mia, ma poiché 1080p 24 fps è lo standard di trasmissione, sarei sorpreso se fosse usato molto, se non del tutto. YouTube è forse l'unica eccezione a questo, quindi se guardi molti video di giochi, dovresti trarre vantaggio dalla possibilità di riprodurli in streaming alla frequenza fotogrammi prevista.

Le app di musica e audio sono ben rappresentate, con Spotify, Google Play Music, Soundcloud, Deezer, Tidal, BBC iPlayer Radio, TuneIn e Google Podcasts tra i servizi attualmente elencati su Chromecast di Google pagina delle app.

Un altro vantaggio dell'acquisto di un prodotto che fa parte dell'ecosistema di Google è che puoi trasmettere immagini da Google Foto allo schermo della TV e invece di vedendo presentazioni della selezione di fotografie di paesaggi di Google, puoi impostare i tuoi album in modo che vengano visualizzati nella schermata iniziale del Chromecast quando non lo è in uso. Questo è un bel tocco se vuoi trasformare la tua TV in una gigantesca cornice digitale.

Immagine 5 di 7

Oltre a trasmettere da app compatibili, l'altra cosa che il Chromecast fa molto bene è il mirroring dello schermo. In breve, questo significa visualizzare tutto ciò che è sullo schermo del tuo telefono o tablet sullo schermo della TV, per condividerlo con gli altri o semplicemente per guardarlo su uno schermo più grande.

Per farlo dal tuo telefono Android, tutto ciò che devi fare è toccare "Mirror device" dall'app Google Home. Poiché invia anche audio, questo è un ottimo modo per trasmettere musica o video da app che normalmente non sono supportate dal Chromecast. La qualità raramente è buona come quando il contenuto viene scaricato direttamente nello streamer e probabilmente sarai in grado di rilevare un piccolo ritardo, ma è comunque uno strumento utile.

Acquista ora da John Lewis & Partners

Puoi fare lo stesso dal browser Google Chrome per PC, Mac e Chromebook, scegliendo di condividere le singole schede del browser o l'intero schermo del tuo computer. Ancora una volta, questa può essere una funzione estremamente utile, sia che tu voglia condividere una presentazione o un video, poiché vengono trasmessi sia l'audio che il video. Purtroppo, però, non puoi utilizzare la funzione "Connetti a un display wireless" di Windows 10 perché utilizza lo standard Miracast.

Recensione Chromecast 2018: integrazione di Google Home

Dal lancio degli altoparlanti intelligenti Home e Home Mini di Google, ora c'è un modo completamente nuovo di controllare il tuo Chromecast, con la tua voce. Al momento sono supportati solo YouTube, Netflix, All4 e Google Foto, ma ora è possibile istruire l'Assistente Google a riprodurre quello che vuoi su quelle app.

Potrebbe sembrare fantastico sulla carta, ma la realtà è che è piuttosto semplice nella sua forma attuale. Con Netflix, ad esempio, se chiedi al tuo altoparlante di casa di riprodurre Fargo, inizierà automaticamente la riproduzione del film senza considerare che potresti voler riprodurre la serie TV. E, quando gli chiedi di riprodurre una serie TV, utilizza il tuo profilo utente predefinito e inizia ogni volta all'inizio dell'episodio uno. Non è l'ideale.

Acquista ora da John Lewis & Partners

Il modo in cui funziona YouTube è un po 'più sofisticato perché ti offre una gamma di risultati di ricerca diversi tra cui scegliere, ma il motore di riconoscimento vocale potrebbe ancora utilizzare un po' di miglioramento. Quando ho provato a guardare i video del surfista di grandi onde Laird Hamilton, ci sono voluti circa quattro tentativi prima del Home Mini ha riconosciuto con successo la mia domanda, a quel punto avrei potuto facilmente trovare il video dal mio Telefono.

Dove è molto più utile controllare i contenuti che hai già iniziato a trasmettere dal tuo telefono o tablet. Puoi utilizzare comandi come "attiva i sottotitoli", "pausa" e "episodio successivo" per eseguire una serie di azioni senza nemmeno sollevare il telefono. Inoltre, ho scoperto che alcuni dei comandi più basilari, ad esempio "pausa" e "avanti veloce di dieci secondi", funzionano già con altre app come BBC iPlayer.

Recensione Chromecast 2018: verdetto

In verità, c'è ben poco di cui entusiasmarsi con il nuovo Chromecast: l'aggiunta dello streaming a 1080p e 60 fps non vale la pena gridando, ma questo non gli impedisce di essere uno dei modi migliori e più economici per aggiungere funzionalità intelligenti a una TV o tenere sotto controllo.

Insieme al suo design poco appariscente e a una vasta gamma di app supportate, ciò che è più interessante del Chromecast è la sua integrazione con Google Home. La tecnologia è ancora agli inizi, ma essere in grado di controllare la tua TV solo con la tua voce è ciò che lo separa da molti dei suoi concorrenti a prezzi simili.

Non è necessario eseguire l'upgrade, quindi, se hai già il Chromecast di seconda generazione, ma se stai cercando un Streamer TV economico, il Chromecast merita ogni tua attenzione, soprattutto se possiedi uno dei dispositivi intelligenti di Google Altoparlanti.

Recensione Google Pixel Buds (2020): gli auricolari più intelligenti di tutti?

Recensione Google Pixel Buds (2020): gli auricolari più intelligenti di tutti?GoogleGoogle Pixel Buds

Google Pixel Buds di prima generazione non è riuscito a interrompere il dominio di Apple nel mercato delle cuffie wireless. Il design, che vedeva i due auricolari collegati tramite una lunghezza d...

Leggi Di Più
Recensione di Google Chromecast 2018: ancora uno dei modi migliori per rendere smart la tua TV

Recensione di Google Chromecast 2018: ancora uno dei modi migliori per rendere smart la tua TVGoogleGoogle Chromecast

Google ha rilasciato il nuovo Chromecast poco prima del suo recente evento #MadeByGoogle, ma non lo ha menzionato affatto durante il lancio, concentrandosi invece sul Hub domestico, Pixel 3 e Pixe...

Leggi Di Più
Recensione di Google Home nel Regno Unito: il rivale di Amazon Echo ha tutte le risposte

Recensione di Google Home nel Regno Unito: il rivale di Amazon Echo ha tutte le risposteGoogleGoogle Home

Google Home è il maggiordomo digitale ricco di funzionalità dell'azienda. Ti aiuterà con i tuoi passi falsi organizzativi, suonerà melodie rilassanti, aumenterà le tue possibilità di quiz da pub e...

Leggi Di Più
instagram story viewer