Recensione di Google Nest Audio: un altoparlante intelligente semplicemente brillante

Finalmente è successo: Google ha finalmente rilasciato Google Nest Audio, un aggiornamento del suo primo altoparlante intelligente, Google Home.

E, dopo un'attesa così lunga, molto è cambiato. Il design è stato rinnovato, sia all'interno che all'esterno, il prezzo è più basso e c'è una rinnovata attenzione alla qualità audio. La notizia migliore, però? Il Nest Audio è un assoluto crackerjack di un altoparlante intelligente.

LEGGI SUCCESSIVO: I migliori altoparlanti intelligenti disponibili oggi

Recensione di Google Nest Audio: cosa devi sapere

Nel caso non lo avessi già indovinato, Google Nest Audio è molto diverso dall'altoparlante che sostituisce sia per l'aspetto che per il modo in cui è costruito.

Ora è ricoperto dalla testa ai piedi in tessuto riciclato resistente. Non ha più LED multicolori nella parte superiore; invece, ci sono quattro LED nella parte anteriore, proprio come quelli sul Nest Mini.

Nest Audio ora ha un interruttore di silenziamento fisico sul retro per quelle volte in cui desideri un po 'di privacy e la sua connettività Wi-Fi è ora completata dal Bluetooth, qualcosa che mancava alla casa.

Immagine 2 di 5

Google ha apportato cambiamenti radicali al modo in cui l'altoparlante è stato progettato anche dal punto di vista audio, con nuovi driver interni che offrono il 75% in più di volume e il 50% in più di bassi.

In sostanza, tuttavia, la premessa rimane la stessa di sempre. Nest Audio è un altoparlante intelligente, proprio come l'originale Home, che puoi controllare con la tua voce.

Attira l'attenzione di chi parla con "Ok Google" o "Ehi Google" e potrai quindi chiedere all'altoparlante di riprodurre musica, ascoltare la radio, controllare i dispositivi per la smart home, impostare timer e sveglie o persino rispondere a domande generali come "Ehi, Google, quando è arrivata la Google Home originale su?"

Acquista ora da John Lewis


Recensione di Google Nest Audio: prezzo e concorrenza

A £ 90 non c'è niente da scegliere tra Google Nest Audio e il suo principale concorrente, Amazon Echo, la cui nuova versione sferica costa anche £ 90.

Immagine della nuovissima Echo (4a generazione) | Con audio premium, hub di casa intelligente e Alexa | Carbone
£89.99Acquista ora

Invece di Google Assistant, l'Echo utilizza l'assistente vocale Alexa; in caso contrario, è un altoparlante simile. Ascolterà i comandi vocali e ti consentirà di riprodurre musica, porre domande e controllare i dispositivi domestici intelligenti.

La differenza tra Echo e Nest Audio è che è dotato di wireless Zigbee a basso consumo, che consente una casa intelligente dispositivi come luci intelligenti, prese, serrature e sensori per parlare direttamente con esso invece di dover passare tramite il proprio separato centro. Ha anche un ingresso / uscita da 3,5 mm in cui Nest Audio non ne ha.

Le uniche altre alternative serie a circa questo prezzo provengono dalle gamme di altoparlanti intelligenti di ciascun produttore. Echo Show 5 costa £ 80 e viene fornito con un display touchscreen da 5 pollici, Echo Spot costa £ 80 (un altro schermo intelligente, questa volta sferico) e Nest Hub costa £ 80. Tuttavia, nessuno di questi può eguagliare le capacità audio di Nest Audio.

Immagine di Echo Show 5 - Resta in contatto con l'aiuto di Alexa, Black
£59.99Acquista ora
Immagine di Amazon Echo Spot, sveglia intelligente con Alexa - nera
£119.99Acquista ora

Recensione di Google Nest Audio: qualità del suono

Ed è proprio di questo che si tratta Google Nest Audio: spremere quanta più qualità audio da un piccolo pacchetto quanto è umanamente possibile.

Vedi correlati 

Miglior altoparlante Bluetooth 2021: i migliori altoparlanti Bluetooth portatili, impermeabili e robusti
Miglior altoparlante intelligente 2021: i migliori altoparlanti intelligenti che puoi acquistare nel Regno Unito

Sotto il rivestimento in tessuto - che Google sostiene con orgoglio sia composto al 70% da bottiglie di plastica riciclate - ci sono due driver: un woofer da 75 mm (2,95 pollici) e un tweeter da 19 mm. Questo è un enorme passo avanti rispetto al singolo driver full-range da 50 mm e ai doppi radiatori passivi inclusi nell'originale altoparlante Google Home.

Con l'intero lotto racchiuso in un alloggiamento rigido che si sente incredibilmente solido in mano, è molto proposta diversa dall'originale Google Home e si traduce in un altoparlante dal suono molto diverso come bene.

Laddove Google Home andava bene come altoparlante (anche se era fantastico come altoparlante intelligente), Google Nest Audio lo spacca assolutamente dal parco. Non solo offre un suono molto più ricco e pieno, ma lo fa anche attraverso i generi musicali e suona anche piuttosto forte.

La prima cosa che ho fatto con Nest Audio quando l'ho estratto dalla confezione è stata quella di attivare la mia playlist preferita di "beat lo-fi" su Spotify per un po 'di musica di sottofondo su cui lavorare. Sono rimasto immediatamente impressionato da quanto suonassero solide e carnose le frequenze basse.

Immagine 5 di 5

Spostandoci accanto a materiale incentrato sulla voce - l'ultimo album di Gregory Porter, All Rise - e Nest Audio affrontò egregiamente, offrendo al potente baritono di Porter un senso di spinta e ricchezza che smentiva il suo taglia.

Tuttavia, non si tratta solo di fascia bassa. C'è anche molta articolazione qui con batteria, piatti e charleston, tutti facili da distinguere sopra la voce guida di Porter e anche una buona separazione tra gli strumenti. Non c'è molta larghezza per il suono qui, ma puoi ottenere un'immagine stereo acquistando un secondo altoparlante e configurando lo stereo nell'app Google Home.

L'unico momento in cui Nest Audio inizia a perdere la forma è quando alzi il volume al massimo e senti qualcosa di rauco. Alcuni minuti di ascolto di System of a Down e Rammstein al massimo clic mi hanno fatto raggiungere rapidamente i pulsanti del volume sensibili al tocco; Nest Audio semplicemente non ha il potere di continuare a far avanzare la musica a livelli di volume più alti. In queste circostanze, suona teso e esaurisce il soffio.

Immagine 3 di 5

Mantieni il volume a livelli più bassi, tuttavia, e scoprirai che non c'è molto che disturba questo altoparlante compatto; Gli assoli di chitarra overdrive di Paul Landers sono molto più piacevoli da ascoltare a livelli di volume più bassi.

Tuttavia, Nest Audio non eccelle solo nella riproduzione musicale. Grazie alla tecnologia "Media EQ" di Google è anche in grado di adattare automaticamente la sintonizzazione al contenuto e che viene riprodotto attraverso di esso, che si tratti di podcast, audiolibri o talk radio.

Non sono riuscito a sentire le prove evidenti di ciò che è accaduto, ma ho notato che, in uno dei podcast di calcio ascolto a, Nest Audio è stato in grado di attenuare i toni profondi di uno dei presentatori, rendendolo molto più facile capire.

Forse più utile è un'altra delle tecnologie audio automatiche di Google, Ambient IQ, anche se questa non è la prima volta che vediamo la tecnologia. È disponibile sui prodotti Nest Mini, Nest Wifi, Nest Hub e Nest Max. IQ ambientale regola il volume e l'equalizzazione dei contenuti di parole pronunciate - podcast, radio e audiolibri - per renderli più udibili a seconda del rumore di fondo. Funziona sorprendentemente bene. Ho acceso un asciugacapelli proprio accanto all'altoparlante mentre riproduceva un altro dei miei normali podcast di calcio e immediatamente il Nest L'audio ha alzato il livello del volume e ha spostato l'EQ verso l'estremità degli acuti dello spettro audio, rendendo più facile l'ascolto sullo sfondo ruggito. È sottile, quindi la maggior parte delle volte probabilmente non lo noterai, ma il risultato è che non finisci per modificare il volume tutto il tempo. È davvero molto intelligente.

Acquista ora da John Lewis


Revisione di Google Nest Audio: comandi touch e vocali

Tutto ciò mi porta a quello che è, forse, l'aspetto più debole di Nest Audio: i suoi controlli sensibili al tocco. Questi sono divisi in tre zone, disposte nella parte superiore dell'altoparlante, proprio di fronte alla cucitura del tessuto che corre attorno alla circonferenza.

Tocca la spalla destra dell'altoparlante per aumentare il volume, tocca la sinistra per abbassare il volume e tocca al centro per mettere in pausa o riprodurre. Sembra semplice, non è vero? Purtroppo non ci sono segni per indicare dove iniziano e finiscono le zone, e perché sono centrali la zona è abbastanza stretta Ho finito per regolare il volume quando avevo intenzione di fermarmi su più di uno occasione.

È altrettanto positivo che il nuovo array di tre microfoni sia eccezionale per captare la tua voce sul rumore di fondo. Indipendentemente dal fatto che stessi utilizzando Nest Audio in ufficio o in cucina, invariabilmente ha individuato la mia voce in modo accurato e l'Assistente Google ha svolto il suo solito brillante lavoro di interpretare le mie varie richieste.

Sotto questo aspetto, questo lo rende superiore agli altoparlanti Echo di Amazon. Sebbene in genere ci sia più supporto hardware e software di terze parti per Alexa, Google Assistant è molto meno frustrante da usare e, quindi, sembra un po 'più affidabile. Ti dà anche un po 'più di tempo per pensare anche a quello che chiederai, il che è bello quando cerchi cosa dire.

L'unica volta in cui ho riscontrato difficoltà è stato quando il volume è stato alzato e ho dovuto alzare la voce affinché l'Assistente Google mi sentisse chiaramente.

Recensione di Google Nest Audio: verdetto

Altrimenti, qui c'è molto di cui gridare. In effetti, il tanto atteso Google Nest Audio è il successore che Google Home ha da tempo meritato.

Suona benissimo, ha un bell'aspetto e funziona perfettamente; l'unico pezzo mancante del puzzle è la mancanza di input da 3,5 mm. Per £ 89, però, semplicemente non puoi sbagliare.

Immagine 4 di 5

Recensione di Google Chromecast 2018: ancora uno dei modi migliori per rendere smart la tua TV

Recensione di Google Chromecast 2018: ancora uno dei modi migliori per rendere smart la tua TVGoogleGoogle Chromecast

Google ha rilasciato il nuovo Chromecast poco prima del suo recente evento #MadeByGoogle, ma non lo ha menzionato affatto durante il lancio, concentrandosi invece sul Hub domestico, Pixel 3 e Pixe...

Leggi Di Più
Recensione di Google Home nel Regno Unito: il rivale di Amazon Echo ha tutte le risposte

Recensione di Google Home nel Regno Unito: il rivale di Amazon Echo ha tutte le risposteGoogleGoogle Home

Google Home è il maggiordomo digitale ricco di funzionalità dell'azienda. Ti aiuterà con i tuoi passi falsi organizzativi, suonerà melodie rilassanti, aumenterà le tue possibilità di quiz da pub e...

Leggi Di Più
Recensione di Google Pixelbook Go: semplicemente, il miglior Chromebook che puoi acquistare

Recensione di Google Pixelbook Go: semplicemente, il miglior Chromebook che puoi acquistareGoogle

Aggiungi "Vai", "Lite" o "LE" al nome di un prodotto e il presupposto immediato sarebbe che la sua funzione o il suo aspetto sono stati ridotti in qualche modo. Ecco perché sono rimasto sorpreso c...

Leggi Di Più
instagram story viewer