Recensione Huawei P Smart (2019): la P non sta per "fotografia"

Android Q in arrivo su Huawei P Smart

Huawei ha rivelato che porterà il Android Q aggiornamento al P Smart, oltre ai "dispositivi attuali popolari", nonostante il divieto commerciale in corso negli Stati Uniti. Non si sa ancora quando questo aggiornamento potrebbe essere rilasciato, ma puoi vedere l'elenco completo dei telefoni Huawei impostati per ricevere l'aggiornamento ad Android Q nella nostra pagina dedicata Articolo di divieto di Huawei. Considerando che la P Smart può essere acquistata attualmente per soli £ 180 in questi giorni, questo offre una proposta ancora più gustosa.

La nostra recensione originale su Huawei P Smart continua di seguito

Recensione Huawei P Smart (2019)

Huawei ha avuto un bel 2018, nonostante le battute d'arresto di essere quasi tagliata fuori in America. In risposta, ha lanciato due dei migliori smartphone di punta dell'anno nel P20 Pro e il Mate 20 Pro.

Ma il secondo produttore di smartphone al mondo non si concentra solo su quelli con grandi saldi bancari e la volontà di guardare oltre Samsung e Apple: il 2019 inizia con un telefono economico, l'Huawei P. Inteligente.



Non che tu possa pensare che sia un dispositivo economico a guardarlo. Come suggerisce il nome, si tratta di un dispositivo dall'aspetto intelligente con cornici sottili e un display che si spinge su tutta la parte anteriore del dispositivo, salvo una piccola tacca circolare nella parte superiore.

Allora dove vengono tagliati gli angoli e sono stati realizzati nei punti giusti? Scopriamolo.

Recensione Huawei P Smart (2019): cosa devi sapere

Immagine 5 di 10

La gamma Huawei P comprende quattro telefoni: il P20 Pro, il P20, il P20 Lite e infine il P Smart 2019. Il P Smart è in fondo a questa lista, ma racchiude ancora un bel vecchio pugno.

Utilizza il processore Kirin 710 dell'azienda, un chip da 12 nm visto l'ultima volta che alimenta altri telefoni Huawei e della sottomarca Honor, incluso il Mate 20 Lite, il Honor 8X e Honor 10 Lite. Include una serie di funzionalità che una volta sarebbero apparse solo nelle ammiraglie tra cui; un array di doppia fotocamera, sblocco facciale, scansione delle impronte digitali e AI nell'app della fotocamera per identificare ciò che stai riprendendo.

Recensione Huawei P Smart (2019): prezzo e concorrenza

Huawei P Smart 2019 è disponibile in versione senza SIM a £ 195, il che lo colloca nella fascia più bassa del mercato, ma contro una concorrenza piuttosto forte. Mentre il budget utilizzato per garantire un'esperienza irregolare, ora puoi ottenere artisti molto forti per £ 190 a £ 270.

Il Moto G6 (£ 220) è un telefono brillante con una fotocamera imbattibile in questa fascia di prezzo e i suoi fratelli G6 Plus (£ 269) e G6 Play (£ 169) non sono nemmeno slouches.

Poi ci sono i telefoni Huawei e Honor che utilizzano lo stesso chipset del nuovo P Smart. Il Mate 20 Lite è nato a £ 379 (ma è diminuito notevolmente), l'Honor 10 Lite a £ 200 e l'Honor 8X a £ 230. In altre parole, se funziona anche tu, ti aspetta una vera sorpresa.

Miglior contratto Huawei P Smart e offerte senza SIM:

Recensione Huawei P Smart (2019): design

Immagine 3 di 10

Come ho accennato nella mia introduzione, il nuovo P Smart sembra che possa andare in punta di piedi con qualsiasi telefono di punta a quattro cifre. Senza pulsanti fisici e uno schermo che domina la parte anteriore del telefono con cornici minime, non è a un milione di miglia di distanza dall'anno scorso £ 999 iPhone X. In effetti, in un aspetto chiave migliora su di esso, riducendo la dimensione della tacca a una piccola tacca rotonda per ospitare la fotocamera frontale.

Ovviamente, questo rende un enorme disservizio per l'iPhone X e il suo seguito, il Xs: il motivo per il notch più grande è dovuto alla sua tecnologia Face ID, che è significativamente più sofisticata di quella che viene offerta qui. Infatti, mentre la soluzione di Apple è sufficientemente affidabile per sbarazzarsi di Touch ID, Huawei mantiene qui uno scanner di impronte digitali per aumentare lo sblocco del viso, con un sensore rotondo sul retro del dispositivo. A sinistra di questo è un array di doppia fotocamera e il singolo flash LED.

In realtà tenere la P Smart in mano rivela che questa non è un'ammiraglia: sembra leggera e un po 'di più fragile, e il dorso in plastica è chiaramente più economico dei sandwich di alluminio e vetro preferiti dai grandi Giocatori. Tuttavia, per quanto riguarda i tagli, è ragionevole. Sicuramente sembra meno fragile e dato che sembra abbastanza carino, non c'è davvero nulla di male nel fare un risparmio qui.

Immagine 4 di 10


Un'ulteriore tattica di riduzione dei costi è il rifiuto di adottare la ricarica USB-C, scegliendo invece il micro-USB più lento. Essendo qualcuno con più cavi micro-USB di quanto mi interessa ammettere in giro, in realtà lo considero un vantaggio, ma la maggior parte non lo farà, immagino.

Lo slot della scheda SIM ha spazio per una scheda microSD, aumentando i 32 GB di memoria integrata fino a 512 GB, se lo desideri.

Recensione Huawei P Smart (2019): schermo

Immagine 2 di 10

Non sorprende che quel grande schermo da 6,2 pollici non sia OLED, ma ottieni uno schermo IPS con risoluzione 2.340 x 1.080 per i tuoi soldi, e non è affatto male per il prezzo.

Utilizzando il nostro colorimetro abbiamo scoperto che il display copriva il 94,5% della gamma di colori sRGB e offriva un rapporto di contrasto abbastanza rispettabile di 997: 1. La luminosità ha raggiunto un picco di 415cd / m2, che pur non essendo brillante è abbastanza decente per la maggior parte delle condizioni. Questo lo pone davanti al Moto G6 (86,3%, 931: 1, 408cd / m2) e al Mate 20 Lite (88,9% sRGB, 1279: 1, 397,4cd / m2).

In effetti, l'unico vero neo è che è un po 'goffamente uno schermo più scuro di P Smart dello scorso anno, che ha raggiunto i picchi luminosi di 600cd / m2, con un rapporto di contrasto di 1.500: 1. Tuttavia, visti i miglioramenti che stai per vedere nella prossima sezione, è difficile essere troppo tristi per quel leggero calo.

Recensione Huawei P Smart (2019): prestazioni

Immagine 6 di 10

Ad alimentare il P Smart 2019 è il processore Kirin 710, che è stato visto l'ultima volta spingendo Mate 20 Lite, Honor 10 Lite e Honor 8X. Questo è supportato da 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna. Le prestazioni risultano adeguatamente scattanti nell'uso quotidiano e, come ci si potrebbe aspettare, l'esperienza sembra in gran parte simile a tutte e tre. Questa non è un'impresa da poco considerando il Mate 20 Lite lanciato, un po 'ottimisticamente, per quasi il doppio del prezzo alla fine dell'anno scorso.


Ma come puoi vedere dal grafico sopra, il P Smart 2019 non solo eguaglia le prestazioni dei più costosi telefoni Huawei / Honor, ma riesce anche a mettere fuori combattimento alcuni di quelli alimentati da Qualcomm. Sia nei benchmark single che multi-core, il P Smart 2019 supera sia il Moto G6 che il G6 Plus, così come il Nokia 5.1. Questi telefoni costano rispettivamente £ 220, £ 266 e £ 179, quindi non è un'impresa da poco per un telefono che costa £195.


È una storia simile quando si tratta di prestazioni grafiche. Sebbene nessuno dei dispositivi di cui sopra giocherà agli ultimi giochi in tutta la loro gloria ad alta fedeltà, il P Smart offre le migliori prestazioni del lotto, registrando una media di 21fps nel livellamento di Manhattan a 1080p produzione. È più del doppio di quanto erano capaci di fare P Smart, Moto G6 o Nokia 5.1 dello scorso anno.


Sfortunatamente, le cose peggiorano un po 'sulla durata della batteria. Mentre la nuova P Smart rappresenta un netto miglioramento rispetto al modello dello scorso anno, che non è riuscito a superare il traguardo delle otto ore, una longevità di 12 ore e 16 minuti difficilmente accende il mondo. Tuttavia, è in buona compagnia in questa fascia di prezzo, con solo il Moto G6 di dimensioni maggiori che offre più succo nei nostri test.

Immagine di Huawei P Smart (2019) - Smartphone da 64 GB, 3 GB di RAM, Dual Sim, Midnight Black
£138.99Acquista ora


Il P Smart 2019 viene fornito con Android 9 Pie pronto all'uso, anche se come sempre con i telefoni Huawei, è rivestito con una lucentezza della sovrapposizione del software dell'interfaccia utente Emotion dell'azienda. Non è discutibile nemmeno la metà di una volta, ma è un'area in cui sia Nokia che Motorola hanno il vantaggio, in quanto entrambi offrono esperienze Android quasi incontaminate, solo un po 'meno della pura esperienza trovata sul Pixel di Google telefoni.

Recensione Huawei P Smart (2019): fotocamera

Immagine 7 di 10

Come ora è di moda, Huawei P Smart 2019 viene fornito con non una, ma due fotocamere sul retro. A differenza degli smartphone di fascia alta che forniscono zoom ottico o opzioni grandangolari, la seconda fotocamera è puramente qui per aggiungere profondità agli scatti e fornire quell'effetto bokeh di sfondo sfocato che è di gran moda Instagram. Lo snapper principale è un affare da 13 megapixel, mentre la fotocamera di supporto per la mappatura della profondità è di due megapixel. Entrambi hanno un'apertura di f / 1.8 e non c'è stabilizzazione ottica dell'immagine.

Sfortunatamente, è qui che la bontà stabilita altrove diserta completamente la P Smart. Prima di tutto, sia chiaro che è qui che sta la differenza con il Mate 20 Lite. La qualità degli scatti della fotocamera tra i due è semplicemente notte e giorno. Ovviamente spetta a te decidere se pagare quasi il doppio per una fotocamera migliore.


Ma anche quando scegli qualcosa delle sue dimensioni, la fotocamera della P Smart è un po 'deludente. Prima di tutto, l'identificazione dell'IA non è molto più di un semplice trucco da festa. Puntalo verso un gatto e lo riconoscerà abbastanza bene, ma come con i più costosi P20 e Mate 20 Pro, le regolazioni che fa sono quasi una mimica nella loro saturazione e scelte di colore. È meglio spegnerlo fin dall'inizio.

Quando è spento, le cose non vanno molto meglio però. In condizioni di scarsa illuminazione, le immagini sono incredibilmente morbide e macchiate rispetto al Moto G6.


 Fuori, le cose sono ancora più nette. Quando ingrandita a destra, la fotocamera del Moto G6 è avanti di parecchi. Presta molta attenzione alla muratura e la P Smart trasforma le cose in un pasticcio sfocato.


Le cose migliorano quando l'HDR è attivato, ma non abbastanza per salvarlo. Sfortunatamente, questo è solo un ok per una fotocamera scadente per il prezzo. È un vero peccato quando Huawei sta aprendo la strada con la qualità dell'immagine nei suoi telefoni di punta. Non ci aspettiamo miracoli per £ 195, ma questo può e dovrebbe essere migliore.

La fotocamera frontale è da 8 megapixel e anch'essa può riconoscere le scene e regolare i colori di conseguenza. Le immagini sotto mostrano i risultati con e senza l'assistente AI, che ha identificato l'ambiente come una stanza calda (non vista: i miei piedi avvolti in una coperta riscaldata. È gennaio, dopotutto.)

Ci risiamo, solo che questa volta con l'aggiunta della sfocatura.


Le modalità di bellezza, sebbene lontane dai peggiori trasgressori, fanno sembrare le facce un po 'stranamente aliene quando sono alzate al massimo, mente.


Sono certamente abbastanza dettagliati per le videochiamate e il tuo selfie Instagram medio, ma non aspettarti che gli scatti possano competere con la maggior parte delle fotocamere posteriori.

Immagine di Huawei P Smart (2019) - Smartphone da 64 GB, 3 GB di RAM, Dual Sim, Midnight Black
£138.99Acquista ora


Infine, torniamo alla delusione con l'acquisizione del video. La P Smart 2019 può acquisire filmati a 1080p a 60 fps, ma neanche qui c'è stabilizzazione. Di conseguenza, il filmato è inutilizzabile. Non solo perché salta dappertutto, ma la messa a fuoco caccia in modo distratto prima di agganciarsi. Anche il filmato è un po 'scuro e l'esposizione aumenta e diminuisce visibilmente quando sposti la telecamera da scene scure a scene luminose e viceversa. In breve, probabilmente non catturerete capolavori vincitori di Oscar con questa videocamera.

Recensione Huawei P Smart (2019): verdetto

Immagine 8 di 10

Oh, Huawei. Stava andando così bene!

Per £ 195, il P Smart 2019 supera il Moto G6 in ogni metrica, ad eccezione della fotocamera. È più veloce, con uno schermo migliore e ha più resistenza per l'avvio.

Ma quella fotocamera sarà un ostacolo per alcune persone e, con un probabile successore del Moto G6 a pochi mesi di distanza, potresti decidere che si tratta di un inaspettato fallimento.

Per le persone che a malapena scattano qualcosa, la P Smart è il nuovo campione del budget. Per tutti gli altri, potresti comunque stare meglio a caccia di offerte Moto G6 o ad aspettare l'inevitabile G7.

Acquista ora da Ebuyer

Anteprima di Huawei Mate 40 Pro: software così così

Anteprima di Huawei Mate 40 Pro: software così cosìHuawei

Prima ancora di pensare di aggiungere Huawei Mate 40 Pro al tuo carrello, è quasi impossibile ignorare i segnali di pericolo. Carphone Warehouse, l'unico fornitore del Regno Unito al di fuori del ...

Leggi Di Più
instagram story viewer