Recensione Apple HomePod mini: le cose buone arrivano in piccoli pacchetti

L'HomePod mini è stato un po 'una sorpresa quando Apple lo ha lanciato insieme a iPhone 12 e amici nell'ottobre 2020. Non perché un aggiornamento di HomePod non fosse previsto, ma perché era così conveniente.

È il prodotto più economico - a parte un cavo o una custodia per smartphone - che ricordo che Apple abbia rilasciato per anni; non solo, ma è anche tra i migliori.

LEGGI SUCCESSIVO: I migliori altoparlanti intelligenti da acquistare

Recensione di Apple HomePod mini: cosa devi sapere

In superficie, l'HomePod mini sembra l'antidoto perfetto per Nest Audio di Google e gli onnipresenti altoparlanti Echo di Amazon e ha anche molto in comune con questi altoparlanti.

Proprio come i suoi rivali, HomePod mini è un altoparlante intelligente a basso costo che può essere controllato usando solo la tua voce. Qui, sei servito da Siri mite invece di Alexa o Assistente Google. E, come ci si aspetterebbe da qualsiasi altoparlante intelligente, l'HomePod può essere utilizzato per riprodurre musica, radio e podcast, controllare la tecnologia della casa intelligente come lampadine o prese intelligenti; inoltre puoi porre domande su cose come il meteo, le notizie o il traffico.

Immagine 3 di 5

Puoi anche riprodurre musica in streaming direttamente su HomePod mini tramite AirPlay 2 e, sebbene nell'altoparlante sia presente la tecnologia Bluetooth, questa non può essere utilizzata per riprodurre musica da dispositivi non iOS. Avrai bisogno di un iPhone o iPad per configurare l'HomePod mini e sfruttarlo al massimo in seguito.

La cosa fondamentale da ricordare con l'HomePod mini, tuttavia, è che mentre i suoi rivali possono essere utilizzati su qualsiasi cosa telefono che preferisci, l'HomePod mini è un altoparlante intelligente progettato quasi esclusivamente per gli utenti di Apple dispositivi.

Acquista ora da John Lewis


Recensione Apple HomePod mini: prezzo e concorrenza

A £ 99, l'HomePod mini è praticamente nel territorio degli acquisti d'impulso. È importante sottolineare che non stai pagando un enorme premio come potresti fare con altri prodotti Apple poiché costa solo £ 10 in più rispetto al Amazon Echo e il Google Nest Audio.

Il Amazon Echo Dot (£ 50), Echo Dot con orologio (£ 60) e il Google Nest Mini (£ 49) sono più economici ma non suonano bene come l'HomePod mini.

Immagine della nuovissima Echo (4a generazione) | Con audio premium, hub di casa intelligente e Alexa | Carbone
£89.99Acquista ora
Immagine del nuovissimo Echo Dot (4a generazione) | Altoparlante intelligente con Alexa | Carbone
£49.99Acquista ora

Recensione Apple HomePod mini: design e funzionalità

L'HomePod mini è il più piccolo dei tre altoparlanti rivali. È assolutamente minuscolo, misura solo 84 mm di altezza e 98 mm di diametro. È circa la metà dell'altezza di Nest Audio (175 mm) ed è significativamente più piccola dell'Echo di quarta generazione. In effetti, l'Apple HomePod mini è leggermente più piccolo dell'Echo Dot di quarta generazione, anche se solo di pochi millimetri.

Come è diventata di moda, l'HomePod mini è avvolto in un tessuto strutturato dall'aspetto intelligente (disponibile in bianco o grigio). Ha una base in gomma per impedire che l'altoparlante scivoli sulle superfici e un cavo di alimentazione intrecciato prigioniero che emerge dalla parte posteriore dell'altoparlante. Questo è terminato con una spina USB-C in modo da poterlo collegare a un power bank per fornire energia (supponendo che possa produrre 20 W), sebbene Apple fornisca almeno un adattatore di rete con questo dispositivo.

Vedi correlati 

Recensione Apple HomePod: un ottimo altoparlante ma non così intelligente
Recensione di Google Nest Audio: un altoparlante intelligente semplicemente geniale
Miglior altoparlante Bluetooth 2021: i migliori altoparlanti Bluetooth portatili, impermeabili e robusti

Sulla parte superiore dell'altoparlante è presente una superficie di controllo sensibile al tocco retroilluminata circolare. Come con l'HomePod originale, questo è illuminato da LED multicolori, che si muovono e cambiano colore a seconda di ciò che sta facendo l'altoparlante.

Puoi toccare i simboli più e meno su entrambi i lati di questa superficie per regolare il volume su e giù, mentre una serie di tocchi al centro ti consente di eseguire varie azioni. Un singolo tocco riproduce o mette in pausa, un doppio tocco salta le tracce, un triplo tocco salta indietro e una lunga pressione attiva Siri. È molto più facile, ovviamente, usare la frase di attivazione "hey Siri" e chiedere all'assistente vocale integrato di farlo.

Questo è più o meno per le caratteristiche fisiche e non c'è, a dire il vero, molta differenza tra questo e i suoi altoparlanti intelligenti rivali su questo fronte. L'unica area in cui potresti dire che Echo ha il vantaggio è che ha una porta aux di ingresso / uscita da 3,5 mm sul retro consentendo all'altoparlante di fungere da sorgente per altoparlanti più esperti o come uscita cablata per il telefono di un ospite o tavoletta.

Recensione Apple HomePod mini: configurazione, Siri, contenuti

Dove l'HomePod mini batte i suoi rivali è nella sua facilità di configurazione. Basta collegarlo, avvicinare un iPhone o iPad e si apre una finestra di configurazione. Segui le istruzioni e sarai pronto e impaziente di partire in un paio di minuti.

L'accoppiamento stereo di due mini altoparlanti HomePod è altrettanto facile e, in generale, l'utilizzo dell'altoparlante è semplicissimo. È sicuramente molto più semplice da usare rispetto agli altoparlanti Echo di Amazon. Non c'è niente come l'app Alexa esagerata e complicata qui; è tutto perfettamente integrato nella struttura di iOS, con un'integrazione tipicamente stretta.

Oltre alle solite curiosità e richieste di riproduzione musicale, puoi chiedere a Siri indicazioni sull'HomePod e quelle verranno sincronizzate come suggerimento la prossima volta che apri Apple Maps sul tuo telefono. Puoi trascrivere le note, che in seguito appariranno nell'app Note sul tuo iPhone, aggiungere promemoria e attività, ricevere aggiornamenti sulle notizie e chiamare o inviare messaggi ai contatti.

Immagine 4 di 5

Ora è anche possibile utilizzare più altoparlanti Apple HomePod in un sistema simile a un interfono. È proprio come la funzione di trasmissione unidirezionale di Google e può essere utilizzata per nascondere i messaggi di trasmissione o inviarli a altoparlanti specifici. Tuttavia, non puoi effettuare una conversazione bidirezionale come puoi con un paio di altoparlanti Amazon Echo.

Inoltre c'è una manciata di intriganti funzionalità di "prossimità" abilitate dal chip a banda ultra larga U1 di HomePod mini. Lasciando la casa? Avvicina il telefono all'altoparlante e ti offrirà di spostare la musica dall'altoparlante al telefono, pronto per l'ascolto mentre esci di casa. Lo stesso accade al contrario se stai ascoltando sul telefono e desideri continuare ad ascoltare dall'altoparlante.

Nel corso dell'anno, Apple lo sta espandendo a una suite più ricca di controlli musicali che cambiano a seconda di quanto sei vicino all'altoparlante. Ad esempio, avvicinarsi a HomePod mini mentre sta riproducendo musica genererà un popup sul telefono, che puoi toccare per espandere i controlli della musica. In alternativa, se continui ad avvicinarti, il popup si espanderà automaticamente.

Immagine 2 di 5

Tutta roba buona. Purtroppo, c'è anche un elenco piuttosto lungo di cose in cui Siri e, per estensione, HomePod mini non sono così bravi. Google Assistant, ad esempio, rimane il re quando si tratta di rispondere a domande generali e, nella mia esperienza, è migliore nel riconoscimento del linguaggio naturale rispetto a Siri; Gli altoparlanti basati su Alexa, d'altra parte, hanno a disposizione una gamma più ampia di hardware smart tech di terze parti, anche se va detto che Apple ha il sopravvento sulla facilità d'uso e configurazione.

Anche il supporto per le piattaforme di contenuti audio non è eccezionale. Per essere onesti, Apple ha migliorato questo dal lancio dell'originale HomePod. Ha aggiunto una selezione di stazioni radio commerciali tramite l'integrazione di TuneIn nell'ottobre 2019 e, al WWDC 2020, ha annunciato anche il supporto del servizio di streaming di terze parti.

Tuttavia, ci sono ancora alcune omissioni piuttosto importanti. Chiedi a Homepod mini di riprodurre qualcosa da Spotify e Siri ti risponderà che l'app non ha ancora aggiunto il supporto. Lo stesso vale (al momento della scrittura) per Tidal, BBC Sounds e Audible.

E, sebbene sia possibile trasmettere in streaming radio e musica da Spotify agli altoparlanti tramite AirPlay 2, non è proprio questo il punto di un altoparlante intelligente come questo. Speriamo che queste lacune vengano colmate presto.

Acquista ora da John Lewis


Recensione Apple HomePod mini: qualità del suono

Se stai cercando di acquistare l'HomePod principalmente per ascoltare Apple Music e podcast, tuttavia, è probabile che rimarrai colpito. Nonostante le sue piccole dimensioni, l'altoparlante colpisce ben al di sopra del suo peso quando si tratta di qualità del suono, qualcosa che è tanto grazie ai progressi in quello che Apple chiama "audio computazionale" in quanto è un buon design e driver degli altoparlanti selezione.

Il design stesso degli altoparlanti è abbastanza semplice. All'interno si trova un singolo driver full-range rivolto verso il basso (di design Apple), montato sopra una guida d'onda acustica, che si disperde le onde sonore si diffondono in tutta la stanza per un audio completo a 360 gradi, e questo è accoppiato con un paio di radiatori passivi per rafforzare i bassi produzione. Questi sono accompagnati dal processore S5 di Apple e quattro microfoni: tre che ascoltano i comandi vocali e un quarto per le funzioni di cancellazione del rumore.

L'HomePod mini non è in grado di eseguire l'equalizzazione automatica della stanza come il suo fratello maggiore, l'HomePod originale, ma è in grado di analizzare il tipo di contenuto in riproduzione in tempo reale e di regolarne l'uscita di conseguenza. Ciò si traduce in un audio di qualità sorprendentemente alta, con il mini in grado di fornire un suono forte, dettagliato ed equilibrato, qualunque cosa lo alimenti.

Immagine 5 di 5

Tuttavia, ha i suoi punti di forza e di debolezza. È particolarmente realizzato con la voce, per esempio. Dai toni rauchi di Stevie Nicks sull'auto-scritta Landslide, al paese scoppiettante e al verso occidentale di Chris Stapleton, l'HomePod mini ha offerto un ascolto equilibrato e coinvolgente.

Anche semplici brani classici sono serviti con un tocco deliziosamente leggero. C'è un meraviglioso senso di spazio nei Notturni di Chopin e la Sonata al chiaro di luna di Beethoven è una gioia. L'HomePod mini si adatta abbastanza bene anche a composizioni più complesse e multistrato come il Requiem di Mozart.

Tuttavia, qui non c'è l'autorità e la solidità che ha Nest Audio. La musica più pesante e industriale come la Deutschland dei Rammstein può assumere una natura aspra e fragile, soprattutto a volumi più alti. E, ovviamente, non aspettarti nemmeno livelli di bassi da far tremare la stanza. Ciò che c'è è ben controllato ma non scava particolarmente in profondità.

Nel complesso, tuttavia, l'HomePod mini offre prestazioni straordinariamente composte date le sue dimensioni ridotte ed è una cosa davvero piacevole da ascoltare.

LEGGI SUCCESSIVO: I migliori altoparlanti intelligenti da acquistare

Recensione Apple HomePod mini: verdetto

L'HomePod mini non è un vero e proprio altoparlante intelligente. L'attuale mancanza di Spotify e del supporto per i suoni della BBC tramite Siri è una limitazione piuttosto importante e, chiaramente, se non sei un proprietario di iPhone o usi molto un iPad, faresti meglio a cercare altrove. Il Google Nest Audio è il nostro preferito attuale per i possessori di telefoni Android e il Amazon Echo di quarta generazione è anche molto buono.

Tuttavia, se Apple è la tua passione e non riesci a vederti possedere nient'altro che un iPhone, l'HomePod mini è un piccolo fantastico altoparlante, funziona magnificamente e dovrebbe presto (incrociare le dita) aprirsi alle meraviglie del più grande streaming di terze parti Servizi.

Recensione M1 Apple MacBook Air (2020): perché comprare qualcos'altro?

Recensione M1 Apple MacBook Air (2020): perché comprare qualcos'altro?MelaApple Macbook Air

L'M1 MacBook Air è un laptop miracoloso. Non perché fa qualcosa di particolarmente speciale o sembra particolarmente nuovo; è miracoloso perché fa le stesse vecchie cose. Funziona con lo stesso si...

Leggi Di Più
Il nuovo MacBook Air è stato presentato al grande evento di Apple nell'ottobre 2018

Il nuovo MacBook Air è stato presentato al grande evento di Apple nell'ottobre 2018MelaApple Macbook Air

Apple ha appena annunciato un aggiornamento del MacBook Air, portando il display Retina, una cornice più sottile, Touch ID e porte USB Type-C ai procedimenti.Tim Cook ha presentato il nuovo laptop...

Leggi Di Più

L'aggiornamento di MacBook Air 2019 potrebbe includere processori Intel di decima generazioneMelaApple Macbook Air

Apple potrebbe prepararsi ad aggiornare la linea MacBook Air dello scorso anno con processori Intel Comet Lake di decima generazione. Parlando con Forbes, la società di analisi IHS Markit ha spieg...

Leggi Di Più
instagram story viewer