Recensione di Pokémon Sole e Luna: L'alba di una nuova era

L'evoluzione è uno dei principi chiave di Pokémon. Man mano che i tuoi mostri crescono e salgono di livello, alla fine si trasformano in creature più grandi e potenti, aprendo nuovi set di mosse e metodi di gioco. Eppure da anni i Pokémon come serie sono diventati obsoleti. Negli ultimi due decenni, è stata la stessa vecchia avventura, le stesse vecchie battaglie in palestra e la stessa vecchia resa dei conti finale con l'Elite Four alla fine, lasciando le ultime 24 partite più o meno uguali a quelle precedenti esso.

Il cambiamento, tuttavia, è finalmente a portata di mano, poiché Pokémon Sole e Luna rappresentano il più grande balzo in avanti nella storia della serie. È drammatico come Magikarp che si evolve in Gyarados, o come il brutto Feebas che cambia forma nel sublime Milotic. Questo è un Pokémon come non lo hai mai giocato prima e rende il franchise nel suo insieme ancora migliore.

Il tuo obiettivo principale è comunque catturarli tutti ed essere il migliore come nessuno è mai stato, ma questa avventura sull'isola ispirata alle Hawaii riscrive completamente il libro delle regole Pokémon. Le battaglie in palestra sono terminate, i badge sono spariti e persino il famoso quartier generale della Lega Pokémon Elite Four è ancora in costruzione. Diamine, non hai nemmeno una bicicletta.

Invece, strapperai le tracce sterrate (a 360 gradi pieni e fluidi, potrei aggiungere) sul tuo personale Tauros, uno dei nuovissimi Pokémon Ride che puoi chiamare dal tuo Poké Pager. Tauros non è solo un mezzo di viaggio più veloce: il suo attacco di carica può anche schiacciare le rocce, aprendo nuove aree che nei giochi precedenti avrebbero richiesto un Pokémon che conosceva Spaccaroccia.

Il cane da fiuto Stoutland funge anche da fedele macchina rabdomante, permettendoti di scoprire oggetti nascosti nel tuo ambiente, mentre Charizard e Lapras sono in servizio di volo e surf. Questo elimina efficacemente la necessità di schiavi HM (o Hidden Machine): quei Pokémon tristi e sempre presenti che trascini a malincuore ovunque con te solo per tagliare, distruggere o fatevi strada attraverso caverne e giungle, permettendovi finalmente di concentrarvi sulla costruzione di una squadra che sia veramente vostra piuttosto che una che si senta vincolata dalla vostra corrente ambiente.

In effetti, quando catturi un nuovo Pokémon in Sole e Luna, ora hai la possibilità di aggiungerli al tuo gruppo lì e poi, scambiandoli con uno dei tuoi attuali 'mon piuttosto che aspettare fino a quando non arrivi al prossimo Pokémon centro. Non solo questa ritrovata libertà di cambiare la tua squadra al volo rende il gioco molto più elastico e dinamico, ma la possibilità di visualizzare le loro statistiche e il set di mosse significa che sei anche molto più informato su ciascuno catturare. Prende il gioco d'ipotesi dalla ricerca di nature o abilità particolari, snellendo l'intero processo.

Questo senso di apertura si estende anche alla schermata di battaglia rinnovata di Sun e Moon. Ora so che le modifiche al menu non sono certo gli argomenti più sexy del gioco, ma non sto esagerando quando dico che Sole e Luna si sono davvero superati qui. Oltre a vedere i tuoi Pokémon apparire in tutta la loro splendida gloria animata sullo schermo superiore, ad esempio, troverai anche piccole versioni sprite di loro sul touchscreen.

Toccali e vedrai gli HP, il tipo, l'abilità e le statistiche di ogni 'mon, l'ultimo dei quali ha cinque piccoli triangoli accanto a loro per mostrare se sono stati applicati buff o debuff. È incredibilmente nerd, ma quando i giochi precedenti ti hanno costretto a tenere tutte queste informazioni nella tua testa, la possibilità di vederle tutto lì davanti a te è un enorme sollievo per coloro che non sono stati così studiosi sugli ultimi Pokémon sviluppi.

Aggiungi nuovi indicatori che denotano quali mosse sono super efficaci e pulsanti di informazione per ogni singolo attacco, qualcosa che nei giochi precedenti avrebbe avuto coinvolto toccando attraverso dozzine di schermate di menu - e Sole e Luna sono facilmente i giochi Pokémon più accessibili finora, soddisfacendo i fan di lunga data e completi nuovi arrivati.

Abbandonare la struttura del leader della palestra fa miracoli anche per il ritmo del gioco. Esistono ancora in un senso molto ampio - qui hanno il titolo di "Kahuna" - ma invece di dondolarsi semplicemente in una nuova città e aggiungere ancora un altro distintivo scintillante per la tua collezione, Sole e Luna ti vedono affrontare percorsi specifici che si svolgono in ciascuna delle quattro principali isole.

Vedi correlati 

Nuova recensione 3DS: il miglior palmare di Nintendo finora
New 3DS vs New 3DS XL: qual è la differenza?

Le prove costituiscono la spina dorsale del tuo viaggio. Alcuni incorporano un po 'di luce sconcertante, mentre altri ti introducono a nuove meccaniche, ma tutti lavorano per rendere il tuo il viaggio sembra più organico, come se stessi attraversando queste isole per un motivo piuttosto che semplicemente arrancare dalla città A alla città B. Dà ad Alola un senso del luogo molto più ampio di Kanto o Johto, e gli angoli di ripresa fluidi e in picchiata e gli ambienti 3D lussureggianti fanno vergognare i corridoi rigidi e piuttosto statici di Kalos.

Completare una prova ti dà anche una ricompensa molto più tangibile. Sconfiggi il superpotente "Pokémon Totem" della zona, per esempio, e ti verrà presentato un cristallo Z elementale. Questi consentono ai tuoi Pokémon di distribuire una mossa Z appariscente una volta per battaglia, rendendoli premi molto più utili di qualsiasi badge da palestra.

Tuttavia, sono i tocchi più piccoli e più personali che sigillano davvero l'accordo. Grazie al suo sistema di affetto rinnovato, noto qui come Pokémon Refresh, i Pokémon con cui hai il legame più forte ora guarderanno indietro verso di te con un rassicurante cenno del capo "Ho capito" ogni volta che li evochi in battaglia, e tu a tua volta li rallegri nella casella di testo mentre combattimento. Occasionalmente potrebbero persino evitare determinati attacchi o scuotersi da effetti di stato paralizzanti, rafforzando l'idea che stai combattendo come una vera squadra piuttosto che impartire ordini a bit di dati.

Con una revisione così esauriente dei suoi sistemi principali, Sole e Luna sono, letteralmente, come la notte e il giorno rispetto al resto della serie. Sono una trasformazione clamorosa e sono riusciti a ottenere ciò che una volta pensavo fosse impossibile: essere cresciuto dalla serie all'epoca di Black e Bianco, Sole e Luna sono riusciti in qualche modo a riportarmi di nuovo saldamente sul carro dei Pokémon, rendendomi più entusiasta che mai di riunire la mia squadra ancora. Potrebbero essere voluti 20 anni e 24 giochi per arrivare qui, ma questi sono facilmente i migliori giochi Pokémon fino ad oggi. Che tu sia un nuovo arrivato dalla faccia fresca, un veterano coraggioso o semplicemente un fan occasionale e per nulla, non c'è mai stato un momento migliore per tornare nel mondo dei Pokémon.

Recensione di The Legend of Zelda: Breath of the Wild - Il DLC Champion's Ballard è ora disponibile

Recensione di The Legend of Zelda: Breath of the Wild - Il DLC Champion's Ballard è ora disponibileNintendo

The Legend of Zelda: Breath of the Wildil secondo DLC, Il Ballard del campione è finalmente arrivato.Dopo non aver sentito nulla dal team di Nintendo in giro quando potevamo aspettarci Il Ballard d...

Leggi Di Più
Recensione Wii U: andata, ma non dimenticata

Recensione Wii U: andata, ma non dimenticataNintendoNintendo Wii U

La Wii U è ufficialmente morta, ma la sua eredità sopravvive con il Nintendo Switch progettato e consegnato molto meglio. Mentre il Wii U ha lottato per catturare l'immaginazione del pubblico, lo ...

Leggi Di Più
Recensione Wii U: andata, ma non dimenticata

Recensione Wii U: andata, ma non dimenticataNintendoNintendo Wii U

processore: IBM PowerPC 750, GPU: AMD Radeon ad alta definizione, Dimensioni (LxPxH): 135x259x23mm, Stick analogici: 2, D-pad: 1, Uscite video: HDMI, uscita multipla AV, Networking: 802.11nGiochiNa...

Leggi Di Più
instagram story viewer