Come proteggere la tua privacy online

La tua privacy online è sempre più a rischio. Anche se non sei preoccupato per lo spionaggio statale, i giganti di Internet sono impegnati a raccogliere informazioni su di te e a usarle per costruire un'immagine sempre più chiara della tua vita e dei tuoi interessi.

È vero, potrebbe non sembrare alcun danno, ma non si sa come i tuoi dati potrebbero un giorno essere sfruttati per venderti prodotti e servizi, aggiustare i premi assicurativi o cambiare il tuo rating di credito.

Poi c'è il rischio di attacchi di hacker. Quando così tante informazioni personali sono online, dettagli cruciali potrebbero essere rubati prima ancora che tu te ne accorga. Potresti persino cadere vittima di un furto di identità o vedere le tue credenziali rubate e utilizzate per truffare gli altri. Fortunatamente, ci sono passaggi che puoi intraprendere per migliorare la sicurezza dei tuoi dati personali e darti un maggiore livello di privacy.


Non farti tracciare sul Web

Una minaccia per la tua privacy è il modo in cui i servizi di social media e i siti web cercano di seguirti sul web. Facebook è particolarmente noto per questo comportamento. Potresti visitare un sito Web che sembra non avere alcun collegamento con un social network, ma dietro le quinte il suo HTML il codice richiede un cookie da Facebook, avvisando l'impero di Mark Zuckerberg del fatto che stai visitando quello posto. Facebook quindi personalizza gli annunci che vedi, sia su Facebook che altrove.

Puoi disattivare questa opzione approfondendo le opzioni di Facebook e molti altri siti e servizi fanno lo stesso. Tuttavia, è difficile farlo su più siti. YourOnlineChoices.eu è un utile sito Web che consente di disattivare la pubblicità personalizzata da oltre 100 sistemi di tracciamento (inclusi Facebook e Google) con pochi clic.

Tuttavia, questo non interrompe del tutto il monitoraggio, solo per la pubblicità online. Puoi abilitare la funzione "non tenere traccia" nel tuo browser, che dice ai siti web di non monitorare la tua attività, ma poiché il rispetto della funzione è volontario, alcuni siti potrebbero non giocare.

L'alternativa è configurare il browser in modo da rifiutare tutti i cookie di terze parti, in modo che solo, ad esempio, Facebook possa richiedere i cookie da Facebook.com. Il problema è che se un sito Web legittimo si basa su contenuti incorporati recuperati da altre parti del Web, questo potrebbe smettere di funzionare.

L'anno scorso, Google ha rafforzato alcuni dei controlli di tracciamento nel suo browser Chrome, rendendo più facile limitare i cookie di terze parti durante l'uscita altri inalterati e limitando l'uso di tecniche, come il rilevamento delle impronte digitali, che utilizzano altre forme di identificazione per tracciare dove si va e cosa tu fai.

Il modo più sicuro per fermare i tracker è installare uno strumento come Ghostery o Tasso di privacy che ti danno maggiore trasparenza su chi ti sta monitorando e maggiore controllo sul fatto che tu lo consenta. Cerca di non spaventarti quando vedi l'elenco: c'è un sacco di ficcanaso in corso là fuori, ma puoi ridurre l'impatto.


Oltre il cookie

Il blocco dei cookie di tracciamento ti porterà lontano, ma non è l'unica minaccia per la tua privacy. Per prima cosa, come accennato in precedenza, alcuni siti hanno fatto ricorso a una tecnica nota come fingerprinting, in cui il sito acquisisce informazioni rivelatrici sul tuo browser e la sua versione, il tuo sistema operativo, i tuoi plugin attivi e le tue impostazioni di lingua e fuso orario, quindi mette tutto insieme per creare una sorta di browser impronta digitale. Questo può quindi essere utilizzato per tracciarti attraverso i siti e inviare dati sulle tue attività.

Inoltre, il tuo ISP conserva un registro della tua attività online a cui, grazie all'Investigatory Powers Act 2016, possono accedere dozzine di agenzie governative senza un'ordinanza del tribunale. Anche se questo potrebbe non preoccuparti in questo momento, ci sono legittime preoccupazioni su come potrebbero questi poteri e queste informazioni essere utilizzato su tutta la linea, in particolare in un paese in cui gruppi come Extinction Rebellion possono essere etichettati come estremisti gruppo.


Come proteggere la tua privacy online: usa un noto servizio VPN

C'è, ovviamente, un altro modo per proteggersi da tali minacce: installare una VPN. Questo reindirizza tutto il tuo traffico Internet attraverso un "tunnel" crittografato tra il tuo PC e un server gestito dal tuo provider VPN, che poi si connette a Internet più ampio.

Vedi correlati 

Le VPN sono sicure?
Perché hai bisogno di una VPN nel 2020
Miglior VPN 2021: i migliori servizi VPN per proteggere la tua privacy online
Le migliori VPN per Mac 2020: sblocca i siti Web e proteggi la tua privacy
Come installare una VPN su Amazon Fire TV Stick, con un ottimo affare per il Black Friday su Fire TV Stick 4K Ultra HD

Una volta attiva, la VPN è effettivamente invisibile, sebbene abbia un certo impatto sulla velocità di connessione. La regola generale è: più breve è la connessione VPN geografica, maggiore sarà la velocità. Ad esempio, l'utilizzo di una VPN per connettersi alla Spagna dal Regno Unito sarà molto più veloce rispetto alla connessione agli Stati Uniti.

Le VPN non devono essere costose. Alcuni dei migliori servizi VPN sono ancora molto convenienti (meno di £ 4 / mese), soprattutto se si opta per un piano a lungo termine. Ogni volta che vai online utilizzando una VPN, il tuo traffico diventa invisibile al tuo ISP perché non può vedere nel tunnel per vedere quali siti stai visitando e i servizi che stai utilizzando.

I siti e i servizi stessi non sono più saggi perché la connessione sembra derivare dal server VPN piuttosto che dalla posizione di casa tua. Inoltre, poiché il tuo indirizzo IP e la tua posizione vengono modificati e molte altre informazioni mascherate, esso diventa più difficile - anche se non impossibile - per le aziende rintracciarti, tramite cookie o tramite impronta digitale. Se il tuo ISP non riesce a registrare dove vai e cosa fai, non può rivelare tali informazioni su richiesta.

Per ottenere i tuoi dati online in questo caso, le autorità dovrebbero contattare direttamente il tuo provider di servizi VPN. La soluzione, in questo caso, è scegliere un provider di servizi VPN con sede al di fuori di Five Eyes ed è più grande Fourteen Eyes Alliance. In breve, questi numeri si riferiscono ai principali paesi del mondo che hanno accettato di condividere i dati della sorveglianza di massa tra di loro. Naturalmente, questo è più per le misure di sicurezza, ma dà comunque loro l'autorità di tracciare e condividere i dati personali di chiunque lo desideri.

Per fortuna, i servizi VPN più rinomati (inclusi ExpressVPN, CyberGhoste Surfshark) hanno sede al di fuori di questi paesi, in luoghi come Panama che non hanno tali leggi sulla conservazione dei dati o sulla condivisione. Tutto nostro i migliori servizi VPN hanno anche una rigorosa politica di no-log che rende più difficile per chiunque recuperare ciò che fai quando sei online e quindi proteggere la tua privacy online.

ExpressVPN, ad esempio, è molto chiaro quali dati raccoglie. Come puoi vedere, questo è principalmente per apportare modifiche e ottimizzare il proprio servizio piuttosto che sapere cosa stai facendo online. È anche uno dei pochi servizi VPN che sono stati controllati pubblicamente per eseguire il backup della loro rigorosa affermazione -no-log.

ExpressVPN: ottieni il 49% di sconto sul piano di 1 anno


Proteggi ulteriormente la tua privacy online utilizzando Tor

L'utilizzo di un noto servizio VPN è l'antidoto perfetto per proteggere la tua privacy online. Alcune VPN (come NordVPN) hanno anche funzionalità aggiuntive che ti consentono di indirizzare tutto il tuo traffico Internet attraverso due paesi diversi, rendendo più difficile rintracciare l'origine della tua connessione, ma ovviamente questo va a scapito della navigazione velocità.

Un'altra alternativa, in questo caso, è usare Tor, abbreviazione di "the Onion router", ma dobbiamo avvertirti che l'uso di Tor può rallentare la tua connessione a una scansione, molto più lenta persino di una VPN.

Simile all'utilizzo di una VPN, Tor invia tutto il tuo traffico web attraverso almeno tre server selezionati casualmente. Ciascuno di questi server ha più livelli di crittografia che mantengono la tua connessione e il tuo contenuto di navigazione privati ​​al 100%.

L'uso di Tor rende la tua connessione praticamente impossibile da tracciare perché i suoi server sono per lo più gestiti da volontari, rendendo difficile l'accesso. Anche se ciò dovesse accadere, il sequestro di uno dei suoi server non rivelerà alcuna conclusione sulle tue attività online.

Perché hai bisogno di una VPN nel 2020Vpns

È possibile associare le VPN alla privacy e all'anonimato o a una connessione sicura alla rete dell'ufficio quando lavoriamo da casa, ma non tutti capiscono cosa fa un servizio VPN o perché potres...

Leggi Di Più
Offerte VPN per Black Friday e Cyber ​​Monday: Huge offre i nostri servizi VPN preferiti per un periodo di tempo limitato

Offerte VPN per Black Friday e Cyber ​​Monday: Huge offre i nostri servizi VPN preferiti per un periodo di tempo limitatoVpns

Tutti i nostri migliori servizi VPN sono ora disponibili a un prezzo molto più conveniente, grazie ai saldi del Black Friday e del Cyber ​​Monday. Alcune VPN hanno ulteriormente ridotto i loro pre...

Leggi Di Più
instagram story viewer